..perche' ci si puo' scaldare il cuore...anche solo con le parole.

lunedì 4 maggio 2015

PANE CON LIEVITO MADRE E FARINA DI GRANO ARSO IMPASTATO A MANO


Qualche cenno storico che riguarda il grano arso...

In tempi ormai remoti, quando il grano veniva raccolto a mano, le stoppie venivano bruciate e i chicchi, pochi, caduti a terra si bruciacchiavano. I latifondisti concedevano ai contadini il privilegio di raccogliere questi chicchi e di tenerseli (oggi si direbbe benefit). Dopo la macinatura, con la farina ricavata si confezionavano focacce e vari tipi di pasta. Era il “grano arso”.
Oggi questo tipo di raccolta è proibito perché il grano bruciato in quel modo è cancerogeno, ma anche se non lo fosse il costo della raccolta sarebbe proibitivo. Il “grano arso” moderno è semplicemente tostato al punto giusto per ottenere quel tipico sentore di affumicato.
Per far risaltare il caratteristico gusto della pasta è opportuno abbinarla a condimenti dal sapore delicato.
La pasta va confezionata nel solito modo, farina, acqua, un pizzico di sale. Un’avvertenza importante: bisogna miscelare due parti di farina di grano duro rimacinata con una parte di farina di grano arso per ottenere la giusta quantità di glutine. L’area d’origine di questa pasta è probabilmente il Foggiano (considerato da sempre il “granaio d’Italia”). I formati sono i tipici pugliesi, per lo più “strascinati” e “fusilli”.

Ingredienti:

350 gr farina di semola
150 gr farina di grano arso
150 gr lievito madre rinfrescato
300 ml circa acqua a temperatura ambiente
13 gr sale fino

Preparazione:

Dopo aver rinfrescato il lievito,spezzettatelo in una ciotola capiente e stemperatelo con un po' d'acqua;aggiungete man mano le farine mescolate insieme,il sale e continuate ad impastare,aggiungendo il resto dell'acqua(regolarsi per quest'ultima...ogni farina richiede un diverso quantitativo di acqua).Quando il panetto è ben amalgamato,impastate a mano,per almeno 20',oppure seguite i vostri metodi,se avete l'impastatrice.Fate riposare l'impasto, coperto da una ciotola a campana ed una copertina.Dopo un'ora,fate una piega a libro e rimettete a riposare.Dopo un paio d'ore,formate i vostri panini o pani piu' grandi,dando i tagli e fate lievitare ancora,coprendo con una tovaglia pulita ed una cerata.In tutto,dall'impasto,devono passare 8 ore.Preriscaldate il forno a 200°per 20/25' e ponete un pentolino con l'acqua, nella parte bassa del forno.Infornate e cuocete per 30/35',dipende dalla potenza del vostro forno...buon appetito!





9 commenti:

  1. Ho provato anche io il granoa rso nel pane... è magnifico il risultato!!! Che belle le tue pagnotte :-) smack

    RispondiElimina
  2. O_O immagino la bontà di questo pane :P baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  3. che meraviglia di pane,sembra di sentirne il profumo!!! sempre brava Elisabetta! un abbraccio Tittina

    RispondiElimina
  4. Si sempre loro,i contadini!Il bisogno li ha resi i custodi dei prodotti più buoni e questo grano arso è da un po' che si insinua e che non vedo l ora di provare.Hai panificato alla grande con le tue dolci manine...Passami la pagnotta sole mio,che ho brutte intenzioni stasera!:-)

    RispondiElimina
  5. ho scoperto la farina di grano arso lo scorso anno e me ne sono innamorata. anzi, ho contagiato pure mia mamma, che non panificando la usa spesso per la pasta fatta in casa
    che spettacolo il tuo pane, rustico e aromatico
    un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  6. Eh ma tu sei troppo brava!!!! Strepitosi i tuoi filoncini con un tocco di grano arso poi... che bontà!!!!!
    Grande soddisfazione preparare il pane in casa, complimenti cara!!
    Un abbraccio strettissimo e felicissima serata!!!

    RispondiElimina
  7. Quanto mi pace questa farina.... e quanto è bello il tuo pane, rustico e delizioso, sempre bravissima cara Elisabetta!!!!

    RispondiElimina
  8. Non conoscevo il grano arso nè la sua storia! Mi piacerebbe assaggiare il tuo pane....è anche molto beello.

    RispondiElimina
  9. Meraviglia, con la marmellata è fantastico!!! :P

    RispondiElimina

benvenuti nel mio blog!!grazie per i vostri commenti,ma anche per i vostri consigli o critiche!!ho sempre voglia d'imparare..da ognuno di voi ;))
i commenti anonimi verranno cancellati :)

Non è permesso lasciare link per pubblicizzare raccolte e contest!!


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Testi e immagini pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autore e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Non autorizzo la pubblicazione delle immagini in alcuno spazio della rete.
Non autorizzo la pubblicazione delle ricette in alcuno spazio della rete senza il link al blog e/o alla ricetta originale.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails