..perche' ci si puo' scaldare il cuore...anche solo con le parole.

mercoledì 29 dicembre 2010

CORNETTO DI SEMOLA CON LIEVITO NATURALE COTTO SU PIETRA REFRATTARIA


Scherzosamente, potrei chiamarlo anche "pane carabiniere"
per la forma,che doveva essere un cornetto,ma siccome l'ho fatta,come la ricordavo,è venuto fuori,secondo me..un cappello militare.....:))
questo pane cornetto,è molto comune da noi,la forma è molto bella,io mi sono avvicinata,ma devo migliorare...questa volta,ho voluto realizzare la ricetta della bravissima amicaValentina
la quale,avendo la fortuna di partecipare ai corsi delle famose sorelle Simili,ha voluto regalare alcuni consigli,sulla panificazione,suggeriti proprio dalle sorelline,in questione.Si tratta di utilizzare piu' lievito naturale e diminuire tempo di lievitazione.Questo è il risultato..che ve ne pare??grazie Valentina!!!!!




Ingredienti:


500 gr farina di semola
300 gr lievito naturale
240 ml acqua a temperatura ambiente
15 gr sale fino
1 cucchiaino di miele(mia aggiunta) 


Preparazione:


Dopo aver rinfrescato il lievito con il solito metodo,impastate sciogliendo il lievito,con il miele e l'acqua;man mano,aggiungete la farina a cui avrete mescolato il sale.Impastate ininterrottamente per 20 minuti e fate riposare,l'impasto,coperto.Dopo 2 ore,date la forma al vostro pane:per fare il cornetto,sgonfiate un po' la pasta,appiattitela un po' con il mattarello e,dopo averla stesa(non troppo)in maniera circolare, ribaltate meta'pasta,verso di voi,come una mezzaluna,lasciando un po' di pasta come bordo e poi piegando le punte,all'interno,a mo' di cornetto;date tre tagli sulla parte ribaltata.Fate riposare ancora il pane,coperto,contando 4 ore(al posto di 8) dal momento del primo impasto,quindi lo infornerete 2 ore dopo,aver dato la forma,a 200° per 35/40 minuti.Se volete,mettete nella parte piu' bassa del forno,per i primi 20 minuti,un pentolino d'acqua,per mantenere l'umidita';prima lo togliete,piu' croccante verra' la crosta(io l'ho dimenticato).Tenete conto sempre del vostro forno e buon appetito!!

*non ci sono foto del pane tagliato,perche' l'ho voluto regalare..*sara' per la prossima... 

quest'articolo è stao pubblicato da:

lunedì 27 dicembre 2010

BISCOTTINI NATALIZI

Anche se molto gustosi e carini,questi biscottini li ho fatti,al posto delle piu' tradizionali "cartellate e sanacchiudd"pugliesi,che ogni anno,preparo con il miele e negli ultimi anni,con il vino cotto di fichi.E' proprio quest'ultimo
difficile da trovare,che quest'anno,causa neve,non è arrivato dal paesino d'origine, del venditore..pazienza..vedremo se arrivera' per l'anno nuovo...questi biscotti, sono fatti con un'impasto molto comune,qui in paese...sono mezzelune ripiene di marmellata,frutta secca mista tritata e pezzi di cioccolato;la marmellata che usano fare è quella di zucca,io ne ero sprovvista ed ho usato,quella comune..



Ingredienti:

1 kg farina 00
1/4 olio extravergine d'oliva
1 lievito di birra
chiodi di garofano tritati q.b
cannella 1 cucchiaino raso
il succo di 3 arance
buccia di limone grattugiata
1 pizzico di sale
acqua tiepida quanta ne serve per l'impasto
marmellata d'albicocca 1 barattolo da 350 gr
marmellata di fragole 1 barattolo da 350 gr
100 gr cioccolato fondente
6/7noci
100 gr mandorle
100 gr pinoli


Preparazione:

Scaldate l'olio in un pentolino e fatelo raffreddare.Sul piano di lavoro,versate la farina,fate la fontana e sciogliete il lievito con un po' d'acqua tiepida,aggiungetel'olio freddo,gli altri ingredienti ed impastate.Il panetto dovra' risultare liscio ed omogeneo.Con l'aiuto della macchina delle tagliatelle,con dei pezzi di pasta,tirate le sfoglie e con le formine delle mezzelune(se le avete)ritagliate i biscotti;vanno bene anche delle tazze medie da latte;al centro della mezzaluna,mettete un cucchiaino di marmellata,un po' di frutta secca tritata ed amalgamata,un pezzettino di cioccolato.Richiudete,sigillando bene i bordi.Se avete delle formine natalizie,potete usarle,guarnendo i biscottini,con delle codette di cioccolato,confettini e glassa di zucchero,perche' l'impasto non contiene zucchero e lasciati semplici, risulterebbero insipidi.Infornate a 170° per 15/20 minuti.Vengono appena dorati,perche' non contengono uova e zucchero.Teneteli d'occhio,altrimenti bruciano e tenete conto del vostro forno!

per la glassa a freddo:

1 albume
100 gr zucchero a velo
qualche goccia di limone

Preparazione:

montate bene l'albume,aggiungete man mano lo zucchero a velo e le gocce di limone;mescolate di continuo ed otterrete una glassa bianca e compatta,che spennellerete sui biscottini tiepidi.


la foto delle tellie infornate è solo una..ero molto indaffarata....


 quest'articolo è stato pubblicato da:

mercoledì 22 dicembre 2010

GARGANELLI FATTI IN CASA CON FUNGHI CHAMPIGNON, ZUCCHINE E PINOLI


prove tecniche per garganelli..gia'..prove,perche' mi sembra di averli fatti enormi....
il metodo, l'ho visto sul blog della cara amicaAnna
pero' poi,ho riguardato i suoi e cotti,mi sono sembrati come i miei;di Anna ho adottato solo il metodo;la sua è una pasta all'uovo..ne ho provati 200 gr;il condimento l'ho visto qui



Ingredienti per la pasta:

200 gr farina di semola
90 ml acqua tiepida


Per il condimento:

6/7 funghi champignon
2 zucchine piccole
pinoli 1 cucchiaino
cipolla tritata
aglio
prezzemolo
peperoncino
olio extravergine d'oliva
sale

occorrono poi:un attrezzino rigagnocchi-1 cucchiaio di legno


Per la pasta:


Preparate un'impasto non troppo molle e stendetene dei pezzi  con il matterello,poi passateli alla macchina per tagliatelle
tirandoli non sottilissimi(io li ho passati prima al 1° incastro della rotellina,poi ho assotigliato con il penultimo).Tirate le sfoglie, fatele asciugare e poi ricavate dei quadratini,cosi'
(o anche piu' piccoli...):


prendete il quadratino di pasta,mettetelo trasversalmente sul rigagnocchi ed iniziate ad arrotolarlo,partendo dalla punta e premendo un po',cosi':
 finite di avvolgerlo,sempre premendo,cosi':


 spargete un po' di farina,sul quadratino di pasta,prima di avvolgerlo ,in modo da farlo scivolare agevolmente dal cucchiaio,cosi':
 continuate cosi',fino all'esaurimento dei quadratini di pasta;
riponeteli ad asciugare su un vassoio dove avrete sparso un po' di farina di semola

per il condimento:

tagliate finemente i funghi,dopo averli puliti e fateli saltare nell'olio e nella cipolla tritata ed aglio,fate cuocere qualche minuto e poi aggiungete le zucchine tagliate prima a rondelle e poi a bastoncini sottili;salate e cuocete a fiamma bassa.Tostate senza aggiungere nulla,i pinoli,in un tegamino e poi tritateli grossolanamente.Cuocete la pasta ed una volta scolata,saltatela un paio di minuti,nel condimento.Impiattate e finite di guarnire  con i pinoli.Buon appetito!grazie Anna 

quest'articolo è stato pubblicato da:

lunedì 20 dicembre 2010

LE CAMILLE

Soffici,delicate e profumate, queste camille!!
non le avevo mai preparate...mi è piaciuta la ricetta,vista su questo bello ed interessante  blog
il sapore è identico alla merendina originale...

Ingredienti:


300 gr farina 00
200 gr zucchero
100 gr mandorle
200 gr carote
2 uova
100 ml olio di mais
(io ho usato 100 gr burro)
100 ml latte
1 bustina di lievito per dolci



Preparazione:


Mescolate lo zucchero con le uova, latte ed olio(nel mio caso burro morbido).Aggiungete la farina a cui avrete mescolato il lievito;
unite le carote e le mandorle tritate finemente.Imburrate gli stampini per muffins ed infornate a 180° per  35/40 minuti.Fate la prova stecchino e tenete conto del vostro forno;infatti, nel mio fornetto ci sono voluti meno di 30 minuti.Buona coccola!!
quest'articolo è stato pubblicato da:

sabato 18 dicembre 2010

PANE FERRARESE CON LIEVITO NATURALE

Ecco la novita' che cercavo...una pezzatura di pane che non avevo mai visto!bella,divertente da fare,molto buona da mangiare!!il procedimento l'ho vistoqui
la signora che l'ha fatto è molto piu' brava di me,infatti il pane è
molto piu' bello,ma per essere la prima volta,mi accontento..migliorero' con la pratica.La ricetta originale non prevede il lievito naturale,per cui,ho adottato solo il procedimento e seguito la mia,aggiungendo l'olio previsto negli ingredienti originali.


Ingredienti:

1 kg farina manitoba
500 ml acqua a temperatura ambiente
250 gr lievito naturale
20 gr sale
100 ml olio extravergine d'oliva
2 cucchiaini di malto(io non l'avevo ed ho usato il miele)
1/2cucchiaino di zucchero

Preparazione:

Dopo aver rinfrescato il lievito naturale  e fatto riposare 3 ore,procedete all'impasto, sciogliendo il lievito 
 con un po' d'acqua,aggiungete il miele,lo zucchero,l'olio.Amalgamate bene ed aggiungete man mano,l'altra acqua e la farina,a cui avrete mescolato il sale.Impastate energicamente per 20 minuti ininterrotti.Fate riposare l'impasto coperto e dopo 2 ore riprendetelo e formate i panini.Prendete un pezzo di pasta e stendetelo,cosi':
potete usare la macchina per le tagliatelle,per stenderlo,ma va bene anche il matterello;poi,continuate,cosi':
 stendete bene la striscia e formatene un numero pari,perche' per ogni panino,occorreranno 2 strisce.Stendete le strisce di pasta su un panno pulito
 adesso,iniziate ad arrotolare le strisce,tenendo un 'estremita'
con una mano  e con l'altra arrotolate e srotolate,premendo,fino alla fine della pasta
                     alla fine,gli ultimi 2/3 cm,piegateli cosi'
e curvate le 2 estremita' del panino,a mo' di cornetto;
 procedete allo stesso modo, con un altro pezzo di pasta ed unite la coppia,cosi':

 con le forbici,ora date un taglio,al centro dell'unione dei panini,cosi':

continuate cosi',finche' finite le strisce.Insieme ai panini ferraresi, ho fatto un vassoio di panini misti,con un'incursione di mini-cazzottini ripieni di salame piccante.
Ovviamente,dopo la pezzatura dei panini,la lievtazione è di 8 ore.Infornate nel forno preriscaldato a 200° per circa 20/25 minuti,dipende dal vostro forno.
*scusate per la copiosita' di foto che vedrete,ma questo pane è troppo bello e non ti stanchi mai di fotografarlo*
                      i mini cazzottini al salame piccante....
                                   sembra un  farfallina?

quest'articolo è stato pubblicato da:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Testi e immagini pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autore e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Non autorizzo la pubblicazione delle immagini in alcuno spazio della rete.
Non autorizzo la pubblicazione delle ricette in alcuno spazio della rete senza il link al blog e/o alla ricetta originale.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails