..perche' ci si puo' scaldare il cuore...anche solo con le parole.

martedì 29 giugno 2010

MELANZANE ALLA PARMIGIANA LIGHT

Dopo i peperoni ripieni light,le melanzane ripiene soft,arrivano sul binario della leggerezza,le melanzane alla parmigina,rigorosamente light :D per gli amanti della vera parmigina(anche per me...)è un piccolo sacrilegio,ma questo è...
lo so...sono un po' troppo fiscale..la frittura ogni tanto si puo' anche fare...ma,cosi' mi ha detto di fare la testa....;))

 p.s l'ho assaggiata e vi assicuro che ottima, anche se arrosto... :))


Ingredienti:
 
2 kg pomodori freschi per il sugo
olio extravergine d'oliva
basilico fresco
3 melanzane grandi
150 gr prosciutto cotto magro
200 gr mozzarella fiordilatte
(oppure scamorza affumicata
io,stavolta ho usato la seconda)
80 gr formaggio pecorino grattugiato
sale

Preparazione:


Lavate le melanzane ,asciugatele e privatele del gambo superiore.Tagliatele a fette non troppo sottili(le mie erano molto lunghe e dopo averle tagliate verticalmente,le ho ridotte ancora a meta').Fatele cuocere nel forno,poggiate sulla tellia rivestita da carta forno o  stagnola(io l'ho scordata e si sono un pochino appiccicate..:)) ).Il mio forno è ventiliato e sono bastati 20 minuti.Voi,regolatevi con il vostro.Intanto preparate il sugo con il pomodoro fresco e basilico e tenetelo da parte.In una tellia da forno,versate un bel mestolo di sugo,poggiate le melanzane
aggiungete il prosciutto a listarelle,la mozzarella o la scamorza a tocchetti,una generosa spolverata di formaggio grattugiato,foglioline di basilico fresco ed il sugo.Continuate 
gli strati,finche'consumerete  tutte le melanzane.Finite con lo strato superiore di sugo e formaggio grattugiato.Infornate per 20/25 minuti a 200°. Tenete conto della potenza del vostro forno,in ogni caso e buon appetito!! :)
Naturalmente ,ognuno è libero di omettere o di aggiungere i salumi ed i formaggi che preferisce..io ho preferito la versione classica :D
ah...infine vi posto  2 foto della parmigiana con le melanzane fritte....che feci tempo fa,ma non scrissi mai la ricetta,perche' non avevo fotografato le fasi della frittura..





la parmigiana con le melanzane fritte.....:D

 quest'articolo è stato pubblicato da:

lunedì 28 giugno 2010

RISOTTO CON LE COZZE TARANTINE

Come ho gia' detto,in altre occasioni,a partire da maggio e 
per tutta l'estate,noi pugliesi, approfittiamo del periodo ottimale
delle cozze nere(sono belle, piene e carnose :D )per preparare e 
mangiare, spaghettate,risotti,impepate,tellie di riso/cozze/patate...insomma...c'addicriamm!!(ci saziamo piacevolmente)
come direbbe la mia dolcissima amica Damiana :)  oggi,ho voluto
preparare un risotto...


Ingredienti: 

240 gr riso qualita' per risotto
1 kg mezzo cozze nere
10/15 pomodorini pachino
3 cucchiai di passato di pomodoro
1 bicchiere di vino bianco secco
brodo di dado o vegetale
prezzemolo tritato
olio extravergine d'oliva
aglio
cipolla
peperoncino o pepe


Preparazione:

Eliminate il filamento che viene fuori dalle cozze,lavatele bene sotto l'acqua corrente e se le bucce sono troppo sporche,servitevi di una retina d'acciao.Apritele e raccogliete il frutto;ho gia' spiegato il procedimento dell'apertura delle cozze;se non lo ricordate, leggetequi .
In un tegame capiente,fate scaldare l'olio ed aggiungete l'aglio 
il prezzemolo tritato e le cozze,delle quali avrete conservato il 
loro liquido naturale,filtrato.Fate rosolare ed aggiungete i pomodorini,tagliati a tocchetti.Cuocete a fiamma bassa,per circa 20  minuti.A meta' cottura,aggiungete 3 cucchiai di passata di pomodoro e se dovesse servire,un po' di liquido naturale delle cozze  ed il peperoncino.Spegnete e tenete da parte.Per la cottura del risotto, in un altro tegame, fate 
scaldare l'olio,aggiungete la cipolla tritata e fate tostare il riso;
aggiungete il vino bianco e fate evaporare.Continuate la cottura,aggiungendo il brodo e mescolando.Quasi a fine cottura
aggiungete le cozze e fate insaporire qualche minuto.Servite
il risotto, con un abbondante dose di prezzemolo tritato(se lo gradite)e buon appetito!!  :) 
                      il mare raffigurato è il golfo di Taranto


quest'articolo è stato pubblicato da:

domenica 27 giugno 2010

TRECCE DI PANE

Da quando ho iniziato a preparare il pane fatto in casa,seguendo le indicazioni del miticoVittorio , ho sempre avuto il desiderio di
provare a fare quello con la farina di semola;da noi,in Puglia,si usa molto,specialmente con le pezzature grandi.Ho voluto rischiare,perche' non so, se i panettieri,quando preparano il pane di semola,aggiungono una percentuale di altra farina,ma il risultato è stato buono,poi giudicherete voi..Cosi',ieri,ho scelto la ricetta della mia amica blogger,ma che dico amica..sorella(come amiamo chiamarci,ormai da diverso tempo..:D )Daiana.La ricetta è una garanzia,perche' la sua famiglia,nella farina e nelle bonta',ci mette le mani tutti i giorni :)
(la panetteria è il loro mestiere!)l'unica modifica che ho apportato,è appunto la farina;vi scrivo la sua ricetta originale
davvero ottima....


Ingredienti:

500 gr farina 00
500 gr farina manitoba
(io ho usato 1 kg di semola)
600 ml di acqua tiepida
35 gr lievito di birra
35 ml olio extravergine d'oliva
15 gr sale
15 gr zucchero


Preparazione:


Versate l'acqua tiepida in una terrina,poi aggiungete il lievito sbriciolato e lo zucchero;mescolate con un cucchiaio e fate riposare 2/3'.
In una ciotola capiente,versate la farina,l'olio,il sale;mescolate e poi unite il liquido preparato in precedenza.Impastate con le mani,fino ad ottenere un panetto;trasferitelo sulla spianatoia 
ed impastate per 20'.A questo punto,copritelo con un panno pulito e fatelo lievitare per 1 ora e mezza.Trascorso questo tempo, io ho pesato l'impasto lievitato, che è risulatato 1kg e 500 gr. e l'ho diviso,per formare 5 trecce da 300 gr ciascuna.I 300 gr di pasta li ho divisi in 3,per formare la treccia, ma prima, ho cilindrato la pasta,per raffinarla,come mi ha insegnato Vittorio;il procedimento potete vederlo qui.
Dopo aver formato tutte le trecce,lasciatele lievitare,coperte,per un'altra ora e mezza.Preriscaldate il forno a 180° ed infornatele per 35/40 minuti.Tenete sempre conto della potenza del vostro forno e buon appetito!!!!Grazie,Daiana :)
                            impasto finito prima di lievitare
                              impasto dopo la lievitazione

i pezzi di pasta pesati pronti per la cilindratura e la forma delle

trecce 
                     le trecce formate prima della lievitazione
 
                                 dopo la lievitazione...

                                     appena sfornate...:D
                                         che bella!!!!!
                                     la treccia imbottita ;))

 quest'articolo è stato pubblicato da:

mercoledì 23 giugno 2010

PIZZA DI PATATE A MODO MIO

Era da molto tempo che non la preparavo...una pietanza  che mia mamma faceva,quando voleva appagare il palato di noi tutti e voleva sentire gridolini di approvazione...;))col tempo l'ho modificata,lei ci metteva anche l'aglio ...a casa non piace molto l'odore dell'aglio,da qui,nasce la mia versione...:)

Ingredienti:

600 gr patate
1 etto di  prosciutto cotto magro
1 wrustel grande di pollo
1 mozzarella da 150 gr
2 fettine di sottilette alla grana(75 gr.)
2 uova intere
3/4 cucchiai di formaggio pecorino 
grattugiato
3/4 cucchiai di pangrattato
sale 
pepe
prezzemolo tritatissimo
olio extravergine d'oliva


Preparazione:

Lessate le patate,sbucciatele(io le ho lessate senza buccia);
fatele raffreddare e passatele alla molinetta,in una ciotola capiente.Aggiungete tutti gli ingredienti,tra cui,prosciutto a listarelle,mozzarella e wrustel a tocchetti, e amalgamate bene.
Trasferite il composto in una tellia da forno,che olierete alla base;agggiungete una spolverata di pangrattato in superficie ed infornate per 25/30 minuti a 200°.Tenete sempre conto della potenza del vostro forno.Buon appetito!!!!
quest'articolo è stato pubblicato da:

lunedì 21 giugno 2010

CAVATELLLI FATTI IN CASA AROMATIZZATI AL BASILICO ALLA CRUDAIOLA

Era da molto, che volevo provare a preparare, una pasta fatta in casa, aromatizzata...ieri,è arrivato il momento :D

Ingredienti:


400 gr farina di semola
acqua 
una ventina di foglie  di basilico fresco
250  g pomodorini ciliegino
olio extravergine d'oliva
sale
cacioricotta pugliese grattugiato




Preparazione del condimento:


Lavate,asciugate e tagliate a tocchetti i pomodorini;poneteli in una terrina,insieme ad una bella cima di basilico lavata,asciugata e sminuzzata;aggiungete l'olio ed il sale.Amalgamate,coprite e ponete in frigo.



Preparazione della pasta:

Sulla spianatoia versate la farina,fate la fontana ed iniziate ad aggiungere l'acqua tiepida,cosi' da formare un impasto non troppo duro,unite il basilico tritato in precedenza, a mano o con il robot(io l'ho fatto a mano).Continuate ad impastare e formate dei cilindretti di pasta.Tagliateli a tocchetti e formate i cavatelli.Stendeteli su una tovaglia pulita o un vassoio,per farli asciugare.Cuoceteli al dente,scolateli e fateli insaporire nella terrina del condimento, unendo,se volete, una spolverata di cacioricotta pugliese o una semplice ricotta salata locale.Serviteli con un'altra generosa dose di cacio e buon appetito!! :)
quest'articolo è stato pubblicato da:

lunedì 14 giugno 2010

HAMBURGER SPEZIATI

Un secondo leggero,profumato,speziato...:)


Ingredienti:


400 gr macinato di vitello
3 cucchiai di formaggio 
pecorino grattugiato
latte q.b
sale
pepe nero 1 pizzico
noce moscata 1 pizzico
origano
semi di finocchio
rosmarino
salvia
basilico
olio extravergine d'oliva

Preparazione:

In una terrina mettete il macinato,salate  ed aggiungete tutte le spezie;tritate quelle fresche.Unite il formaggio ed il latte sufficiente a formare un'impasto compatto,ma non troppo duro.
Pesate l'impasto ottenuto e dividetelo in palline di carne da circa 65 gr.Se avete la pressina come la mia,ungetela con un po' d'olio e formate gli hamburger,altrimenti appiattite le palline con le mani.Ungete appena una padella antiaderente o la bistecchiera e fatela scaldare bene;unite gli hamburger e cuoceteli.Buon appetito!!  :D 
quest'articolo è stato pubblicato da:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Testi e immagini pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autore e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Non autorizzo la pubblicazione delle immagini in alcuno spazio della rete.
Non autorizzo la pubblicazione delle ricette in alcuno spazio della rete senza il link al blog e/o alla ricetta originale.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails